STAMPARE IN 3D UNO YACHT, UN JET PRIVATO O UNA GRU? PRESTO SARÀ POSSIBILE

Le stampanti 3D esistono oramai da diversi anni, ma solamente nell’ultimo periodo stanno iniziando a mostrare il loro vero potenziale

La società europea CEAD afferma che presto sfrutterà quanto appreso in questo ambito per stampare degli yacht.

In particolare, stando anche a quanto riportato dal Wall Street Journal, la nuova stampante 3D annunciata a settembre, denominata CFAM, è in grado di stampare in 3D tutte le parti che vanno a comporre uno yacht. Ma non è finita qui: Maarten Logtenberg, CEO di CEAD, ha dichiarato che le ambizioni sono ancora più alte, visto che la società vuole arrivare a realizzare in questo modo jet privati e addirittura gru.

CFAM è una stampante 3D dal peso di 15 tonnellate e con un altezza che si avvicina ai 5 metri. E’ il più grande dispositivo di questo tipo in Europa e può utilizzare vetro e fibra di carbonio. Il prezzo di partenza è fissato a circa 800.000 euro e i primi acquirenti sono proprio produttori di yacht. Al momento, la stampante è ancora in fase di realizzazione, ma si conta di fornire i primi prototipi alle aziende coinvolte nell’arco di 6 mesi.

La macchina che stiamo sviluppando è in grado di stampare 24 ore al giorno […] e di raggiungere temperature fino a 400 gradi Celsius. Al momento, abbiamo altri tre ordini, oltre ai due relativi alle macchine in costruzione nel 2019. […] Questi primi clienti avranno diversi vantaggi competitivi e saranno le prime aziende a utilizzare questa nuova tecnologia“, ha dichiarato in merito un portavoce dell’azienda.

Fonte

Leave a comment