BRUNELLO Sul lago la prima barca a vela in stampa 3D

Il progetto con componenti in stampa additiva è presentato in questi giorni a Macelsine dove, fino al 14 luglio, si svolge la Foiling week

La tecnologia della stampa 3D continua a innovare le proprie possibilità di applicazione e grazie ad un’azienda varesina sbarca, letteralmente, anche in acqua.

Accade in questi giorni a Macelsine dove, fino al 14 luglio, si svolge la Foiling week, uno degli eventi velici più importanti del mondo, iniziato sul Lago di Garda nel 2014. In questa cornice viene presentata la prima barca a vela realizzata con manifattura additiva.

Si tratta di un progetto presentato per la prima volta lo scorso anno sempre alla foiling week di Malcesine, un’idea che ha trovato un successo tale da pensare di poterlo commercializzare.

Sul prototipo dello scafo, realizzato con pannelli di carbonio e pvc espanso, si sono aggiunti particolari dell’imbarcazione realizzati con tecnologia di stampa 3D.

Nella costruzione del foiling, infatti, mancavano delle componenti che necessitavano di precisione e personalizzazione. Da qui  la stampa in 3D di alcune parti, come la torretta, i cuscinetti superiori e inferiori per foils (parti normalmente molto complicate da produrre con sistemi tradizionali) e base supporto albero specifica, realizzati con tecnologia Multi Jet Fusion di HP e già testati in acqua. Tra i principali vantaggi: la personalizzazione e la riduzione dei costi di produzione.

Questo prototipo viene battezzato proprio in questi giorni ed è un’occasione che permetterà ai visitatori di vedere, toccare con mano e persino provare l’imbarcazione.

Fonte

Leave a comment